"FareFuturo", la fondazione di Fini, chiede all'ordine dei giornalisti di non indicare la nazionalità dei criminali.

Pubblicato il da A tutta destra

L'ultima chiccheria in fatto di extracomunitari giunge dalla fondazione "FareFuturo", vicina a Gianfranco Fini.
La proposta è rivolta all'ordine dei giornalisti affinchè "obblighi" i propri iscritti all'albo a non indicare la nazionalità dei criminali. Secondo la Fondazione, non sa bene scrivere sugli ordini di stampa che a violentare ripetutamente una donna siano stati, facciamo un esempio, tre rumeni; oppure che lo spacciatore arrestato a Milano è un marocchino; oppure a scippare della borsa un'anziana ottantenne sia stato un algerino.
Tutto questo per non creare discriminazioni razziali. Per garantire l'anonimato etnico. Per salvaguardare, aggiungiamo noi, i criminali che si mettono contro la legge.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Morrys 11/26/2009 14:08


E' tutta una manovra per prepararsi il terreno in vista del grande centro che vuol fare con Casini.


Dario Gagliano 11/26/2009 13:37


Che bel giochetto che fanno i finiani. Però gli italiani non sono talmente stupidi da non capire chi aumenta la criminalità in Italia, ovvero gli immigrati.