Unione Europea: 3 nuove Authority di regolamentazione sulle banche e sui mercati.

Pubblicato il da A tutta destra

(ASCA-MarketNews) - Bruxelles, 2 dic - I ministri delle finanze delle Ue hanno raggiunto l'accordo per la creazione di 3 nuove Authority di regolamentazione sulle banche e sui mercati. La proposta dovra' ora essere approvata in sede intergovernativa dal consigli europeo e poi dal parlamento europeo. Si tratta dell'Autorita' Bancaria Europea (Eba), dell'Autorita' per i titoli e i mercati (Sma) e dell'Autorita' europea sulle assicurazione e sulle pensioni (Eiopa). L'accordo privilegia la regolamentazione microprudenziale e risulta essere un compromesso che non scalfisce i poteri nazionali in termini di vigilanza e di sovranita' fiscale, impedendo alle nuove Authority di prendere decisione che impattino sui contribuenti dei singoli paesi. Un accordo che ha soddisfatto soprattutto i britannici, gelosi della loro autonomia, ''le autorita' nazionali di regolamentazione rimarranno responsabili della vigilanza sulle singole compagnie'', ha dichiarato Alistair Darling, ministro delle finanze della Gran Bretagna, con un chiaro riferimento alla indipendenza della britannica Financial Service Authority. I singoli stati dell'Unione potranno ricorrere contro le decisioni delle 3 nuove Authority di regolamentazione qualora le ritengano lesive della sovranita' nazionale in tema di vigilanza e fiscalita'. Due i percorsi per i ricorsi, in prima istanza al consiglio europeo dei ministri delle finanze, in seconda istanza al consiglio europeo.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post