Latina, "strisce Blu": per Gioventù Italiana si violano i diritti dei cittadini

Pubblicato il da A tutta destra

In una condizione di caos indicibile, dove ancora non si riesce a spiegare a noi cittadini come dovremmo comportarci a partire dal 1° Dicembre, una sola certezza risalta agli occhi: come sempre i diritti dei cittadini non sono presi in considerazione se non si è a ridosso delle Elezioni! Ecco l'affondo di "Gioventù Italiana".
Il progetto in questione, fortemente voluto dall'Assessore Fanti, prevede l'eliminazione di tutti i parcheggi gratuiti all'interno della circonvallazione, con l'introduzione dei parcheggi a pagamento. Questa "marea blu" sarà gestita dal Consorzio "Urbania" che già poco brillantemente si è occupato della sosta al Lido di Latina. Gli obiettivi del progetto, che vedrà un innalzamento delle Tariffe ed il pagamento obbligatorio anche nei giorni festivi, sarebbero quelli di liberare il centro dalle auto, favorire la pedonalizzazione del Centro Città ed incentivare l'uso dei mezzi pubblici. Questi ottimi propositi, tuttavia, non sono sostenuti da nessuna tesi concreta. Non si capisce, infatti, come si possa incentivare la pedonalizzazione se anche i parcheggi adiacenti lo Stadio Comunale (quindi fuori la circonvallazione) si sono magicamente trasformati in parcheggi a pagamento. Non si riesce altresì a capire come si possa agevolare l'utilizzo di mezzi pubblici quando non è stato previsto nessun piano di intensificazione del trasporto pubblico urbano per il capoluogo.
Per i giovani de "LaDestra" la realtà sembra ben diversa: come sempre, in barba a qualsiasi considerazione del cittadino, l'Amministrazione Comunale ha pensato bene di accontentare imprese amiche al solo fine di incrementare i guadagni. Dopo la "privatizzazione" del Cimitero ed il Parcheggio multipiano alla Stazione (non ancora in funzione), ecco un altro esempio di mala gestione. "Gioventù Italiana", scevra da valutazioni di palazzo ed interessata solamente al benessere della popolazione, ripudia completamente tale progetto e promette azioni legali e di piazza per dire No a questo ennesimo scempio!


Francesco Ciccone
Segretario Regionale di "Gioventù Italiana"

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post