La Francia dice sì all'adozione gay. Ora siamo a due passi dal matrimonio

Pubblicato il da A tutta destra

La notizia giunge da Parigi ed in Italia è stata riportata da "Il Giornale".
In sintesi, in Francia è stata autorizzata per la prima volta una adozione da parte di una coppia gay. Il tribunale civile di Besancon ha dato il via libera a Emanuelle B. insegnante di 48 anni, e alla sua compagna, per l’avvio delle pratiche per l’adozione, annullando due precedenti decisioni negative delle autorità regionali e dando esito positivo a una battaglia durata undici anni. Lo scorso gennaio il caso era finito alla Corte europea per i diritti umani che aveva dichiarato la Francia colpevole di discriminazione, in violazione alla Convenzione dei diritti umani, in quanto l’omosessualità della richiedente era stata considerata «se non esplicitamente, quantomeno implicitamente» come causa del rifiuto.
Il nostro timore è che da domani possa cominciare il "lavaggio del cervello" a reti unificate anche in Italia. Dopo aver sdoganato gay, lesbiche e trans mancano solo due passi: matrimonio e adozione.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

I 11/11/2009 19:59


Beh, questa è stata una sentenza già annunciata. Si sapeva benissimo che l'Unione avrebbe deciso di imporre la propria ideologia su tutti i paesi sovrani dell'organizzazione.

Per questo movito l'Italia dovrebbe ritirarsi dall'Unione Europea.