L'Islam minaccia la Svizzera: non applicare il referendum o subirai le conseguenze

Pubblicato il da A tutta destra

(ASCA-AFP) - Teheran, 5 dic - Avvertimento dell'Iran alla Svizzera: se il referendum che vieta la costruzione di minareti trovera' effettiva applicazione nella Costituzione ci saranno delle ''conseguenze''. E' quanto riferisce l'agenzia IRNA, che riporta il colloquio telefonico tra il ministro degli Esteri iraniano Manouchehr Mottaki e il suo omologo svizzero Micheline Calmy-Rey.
L'esito del referendum, avrebbe detto Mottaki, va ''contro il prestigio di un Paese che dice di essere un difensore dei diritti umani'', ribadendo dunque quanto gia' detto all'indomani del voto. ''Valori come la tolleranza, il dialogo e il rispetto della religione degli altri non dovrebbero mai essere sottoposti a referendum'' avrebbe aggiunto il capo della diplomazia iraniana, avvertendo la Svizzera delle ''conseguenze'' che un atto anti islamico come questo puo' comportare.
Mottaki avrebbe poi espresso l'auspicio che Berna prenda presto ''una posizione'' e ''trovi una via costituzionale per impedire l'applicazione'' del divieto di costruire i minareti.
Calmy-Rey avrebbe replicato che il referendum non era appoggiato dal governo svizzero, che usera' ''tutti i mezzi a sua disposizione per supportare i diritti dei Musulmani''.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Giancarlo 12/05/2009 16:16


E' chiaro, non c'è da stupirsi, è questa la loro " democrazia ".. io costruisco i minareti nella tua terra, tu stai zitto e mi lasci fare, se non lo fai io ti ammazzo. Islam ? " No grazie "