L'ira dei Sindaci: 500 euro di multa a chi non espone i crocefissi

Pubblicato il da A tutta destra

Occorrerà appendere i crocefissi nelle scuole, ma anche negli uffici comunali. I trasgressori saranno puniti con una ammenda che potrà raggiungere anche 500 euro.
E' l'ordinanza di Francesco Di Giorgio, il sindaco di Chiusa Sclafani, nel palermitano, che, così operando, ha voluto reagire  alla sentenza della Corte europea  che -di fatto- ha ritenuto l'affissione  «una violazione della libertà dei genitori ad educare i figli secondo le loro convinzioni e della libertà di religione degli alunni».
Ieri la stessa decisione era stata presa dal primo cittadino di un altro Comune, quello di Mandas, in Sardegna.
La prima a pagare potrebbe essere la preside di una scuola che, nella sua stanza, non ha ancora appeso il crocifisso.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post