Italia e Russia firmano 17 accordi intergovernativi e commerciali.

Pubblicato il da A tutta destra

Italia e Russia sempre più vicine "politicamente". E' notizia di qualche ora fa dell'intesa raggiunta tra  due Paesi a conclusione del vertice intergovernativo, svoltosi a Villa Madama.
In sintesi, sono stati decisi il riconoscimento dei rispettivi titoli di studio, la collaborazione nel campo delle energie rinnovabili, il protocollo per lo svolgimento nel 2011 dell'anno della cultura russa in Italia e della lingua italiana in Russia, la collaborazione in campo agricolo e gli accordi nel campo della giustizia e dei trasporti.
A sottoscrivere tutto questo, i ministri competenti dei rispettivi governi alla presenza del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e del presidente russo Dimitri Medvedev (nella foto). Agli accordi intergovernativi si sono aggiunti anche: una dichiarazione congiunta per la realizzazione nel 2010-2011 di una cooperazione tra i due paesi nel campo del turismo; un accordo tra l'agenzia spaziale italiana e l'agenzia spaziale russa per una missione satellitare; un memorandum d'intesa tra Alitalia e la compagnia aerea russa Aeroflot; un'intesa con la Confapi per il rafforzamento in Russia del sistema delle piccole e medie imprese; un memorandum tra Eni e Gazprom sul progetto del gasdotto South Stream; due accordi con Finmeccanica per lo sviluppo del sistema di trasporti ferroviari nell'area di San Pietroburgo e per la creazione di una joint venture per la realizzazione di sistemi di sicurezza; un accordo quadro per lo sviluppo delle piccole e medie imprese; accordo con Mediobanca con l'obiettivo di mettere a disposizione 200 milioni di euro per il finanziamento di progetti italiani in Russia; accordo tra Pirelli e Russian Technology per l'acquisizione di una fabbrica di pneumatici nella regione di Samara; contratto di Tecnimont per la realizzazione di un impianto petrolchimico.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post