In vendita la casa di Hitler. Ma il sindaco della città austriaca si oppone: "Temiamo che arrivino molti estremisti".

Pubblicato il da A tutta destra


E' in vendita la casa dove nacque Hitler nella cittadina austriaca di Braunau am Inn ed è già alto l'allarme tra i residenti locali che temono il luogo venga acquistato da estremisti di destra, si trasformi così in un 'covo' di simpatizzanti nazisti e meta di 'pellegrinaggi'.

La modesta dimora dove il Fuerher nacque nel 1889 è stata messa sul mercato ad un prezzo di 2,2 milioni di euro: una cifra troppo alta per il Comune di Braunau che, se invece se lo potesse permettere, acquisterebbe l'immobile molto volentieri, dice il sindaco Gerhard Skiba, proprio per scongiurare il rischio che il luogo diventi un punto di riferimento per nostalgici o neonazisti. Lo riporta la Bbc sul suo sito online. Al momento l'edificio è utilizzato da un'organizzazione per l'assistenza ai disabili e, in diversi momenti nel corso della sua esistenza, ha ospitato una biblioteca, una banca e un istituto tecnico. Alcuni storici hanno anche avanzato la proposta di trasformare la casa in un museo. Alla quale però si oppone con vigore il sindaco Skiba perché attirerebbe visitatori da tutto il mondo.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post