GERMANIA: L'EX NAZISTA DEMJANJUK IN AULA PER IL PROCESSO

Pubblicato il da A tutta destra

(ASCA-AFP) - Monaco, 30 nov - Comparizione in aula per John Demjanjuk, l'ottantanovenne ex nazista accusato di essere una delle guardie del campo di concentramento di Sobibor in Polonia, dove morirono 27.900 persone durante la Seconda Guerra Mondiale. Demjanjuk e' giunto in tribunale su una sedia a rotelle ed ha tenuto gli occhi chiusi per quasi tutto il tempo. Vestito con un berretto da baseball, una giacca di pelle e occhiali molto spessi, avvolto in una coperta blu, e' stato portato in aula dalla prigione in cui si trova a bordo di un'ambulanza con i vetri oscurati. L'uomo nega di aver prestato servizio a Sobibor, uno dei campi costruiti dai tedeschi nell'Europa dell'est al solo scopo di effettuare uno sterminio di massa. L'accusa sostiene che Demjanjuk e' stato una guardia del campo dal marzo al settembre del 1943, ma non ci sono testimoni oculari che siano sopravvissuti per poterlo accusare in tribunale, solo dichiarazioni giurate di persone ormai scomparse e una carta d'identita' delle SS con il suo nome e l'ordine di trasferimento.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post