Frodi con carte di credito, un manette quattro cinesi

Pubblicato il da A tutta destra

(ASCA) - Roma, 23 nov - La Polizia di Stato di Verona ha arrestato in flagranza quattro stranieri di provenienza orientale appartenenti ad una vera e propria organizzazione criminale dedita alla frode con carte di credito.

I primi due, un uomo ed una donna, sono stati fermati in una gioielleria della citta' mentre acquistavano due preziosi orologi ''rolex'' utilizzando delle carte di pagamento. Alla richiesta dei documenti da parte degli agenti intervenuti hanno assunto un comportamento sospetto ed hanno fornito un passaporto statunitense ed uno malesiano. I due sono stati accompagnati in questura in cui veniva confermata la falsita' dei documenti, gia' chiara ad una prima analisi.

Nel corso del controllo l'uomo e' stato trovato in possesso di sei carte di credito e la donna di quattro. I due cinesi hanno ammesso di possedere documenti falsi e di aver acquistato le carte di credito utilizzate piu' volte a Verona per l'acquisto di merce di valore. I due si erano dotati di documenti falsi che riportavano nominativi ''puliti'' con cui supportavano l'uso di carte di credito clonate e che riportavano in serigrafia i nominativi compatibili con quelli indicati sui documenti falsi. Un'altra coppia di persone asiatiche sono state identificate mentre lasciavano un hotel e accompagnate in questura. I due fermati, un uomo ed una donna, esibivano documenti malesiani e la donna ha tentato di nascondere sei carte di credito. Presso un hotel di Verona si riscontrava che i quattro orientali fermati avevano soggiornato insieme.

E' in corso l'identificazione dei reali titolari delle carte di credito sequestrate e proseguono le indagini per arrivare agli altri componenti della banda.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

simone 01/15/2010 15:25


ci mancavano veramente solo i cinesi!!!!!!!!

Altro che popolo con cultura millenaria!!!

Sono cavoli nostri adesso!!

Ciao a tutti e

non comperate nulla dai cinesi.