Forza Nuova-Cerveteri: approvata la mozione per il primo asilo nido comunale

Pubblicato il da http://www.ilfaroonline.it/cerveteri.php?id=197

(Fonte: Il Faro on line) – “Con undici voti favorevoli e nove contrari la mozione sulla creazione del primo asilo nido comunale a Cerveteri è stata approvata, una vittoria meritata, giusta e sacrosanta che và al di là delle ideologie, che per fortuna ha visto vari consiglieri comunali di estrazione politica differente, uniti per il bene comune della città”. Queste le parole di Giuseppe Onorato responsabile locale di Forza Nuova che continua che spiega: “Le 1.200 persone che hanno firmato la petizione popolare denominata ‘Il sogno di Chiara’ oggi ringraziano i consiglieri comunali che hanno appoggiato la mozione, oggi è stato messo un piccolo tassello per aumentare i servizi ai cittadini, ma soprattutto alle famiglie e alle donne di Cerveteri, come detto durante la conferenza pubblica è stato dato un segnale di speranza”.
“La cosa che dispiace – spiegano - è il voto contrario e le giravolte politiche dell’assessore ai Servizi sociali Cenerilli che oltre a boicottare la conferenza si è esposto in Consiglio con parole che inizialmente elogiavano la battaglia sociale che Forza Nuova aveva intrapreso, poi si è arrampicata sugli specchi parlando della metratura e delle dimensioni. Ma quello che ci chiediamo noi è, come mai il comune di Santa Marinella in primis e poi quello di Ladispoli, questo problema non se lo sono posto? Forse perché sono più bravi a governare? Eppure le leggi sono uguali per tutti. Poi, sempre la Cenerilli prima elogia e sottolinea che la creazione dell’asilo nido comunale è previsto nelle opere del piano triennale dell’amministrazione, poi invece la sua maggioranza vota contro, ma come, se sono favorevoli perché votare contro? Pregiudizi ideologici o cosa? Infine, come si fa ad essere contrari all’asilo nido comunale? Come si possono ignorare 1.200 cittadini in questo modo? I giudizi li lasciamo agli altri, Forza Nuova come sempre dimostra la sua vicinanza ai cittadini, di tutti i colori di tutte le idee, perché i diritti non hanno colore e per fortuna sulla sua strada ha trovato persone intelligenti, libere e che hanno a cuore il paese. Per questo motivo – conclude Onorato - vorremmo ringraziare pubblicamente i consiglieri del Pl Orsomando, Rossi, Attili, Ricco Galluzzo, Ridolfi e il professor Accardo, inoltre il presidente del consiglio Ramazzotti e il consigliere D’Ubaldo e infine i consiglieri del Pd Marini Vittoria, Marini Juri e Altobelli”.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post