Casini, Rutelli, Montezemolo (e Fini?): dall'Udc l'idea del grande centro

Pubblicato il da A tutta destra

La Costituente di centro era gia' volta a superare l'Udc verso un ''partito nuovo'' che possa riunire i moderati di un grande centro, ad esempio Francesco Rutelli e poi il grande sogno: Luca di Montezemolo. Ed ancora, semmai la ciliegina sulla torta, l'aggancio della truppa di Fini.
Chi viene dalla Democrazia Cristiana, partito che per decenni è stato sempre ago della bilancia della politica italiana perchè posizionato al centro della geografia politica, queste cose le sa. E Pier Ferdinando Casini, leader dell'Udc, sa bene cosa vorrebbe dire ricomporre una formazione politica come quella che fu la Dc in uno scenario politico che non solo l'ha sempre richiesto, ma che in questo momento di fragilità andrebbe a calzare a pennello.
«L'uscita di Rutelli dal Pd -afferma Casini- e' il primo fatto vero di discontinuita', nonostante i tentativi di ridurlo a un fatto marginale dal punto di vista numerico, coglie un disagio reale.  Con Rutelli abbiamo discusso a lungo, le sue idee sono le nostre».
E allora che aspettate a mettervi insieme? ''La Costituente di centro che abbiamo lanciato mesi fa -ha spiegato Casini- ha chiaramente l'obiettivo di superare l'attuale Udc. Serve un partito nuovo che rappresenti le istanze di chi vuole modernizzare il paese. Ma quando si fanno le cose nuove si deve assommare quello che c'e' gia', non sottrarre. L'Udc alle ultime europee ha preso il 6,5 e oltre due milioni e mezzo di voti, e' il patrimonio da cui partire. Non serve una nuova Margherita o un nuovo Ccd: una cosa del genere nascerebbe morta. Serve una forza che rompa l'incomunicabilita' tra chi ora milita nel Pdl e nel Pd, che rompa finalmente gli attuali recinti».
In questa coalizione dovrebbe trovare posto anche Luca di Montezemolo? ''Spero di si', ma bisogna chiederlo a lui. E non è detto, aggiungiamo noi, che non arrivi, a coclusione degli accordi, anche la stretta di mano di Fini e la sua truppa a coronare, quasi come una ciliegina sulla torta, il sogno sempre sognato del grande centro.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

morrys 11/26/2009 16:51


Ne sono convinto anche io. Fini sarà dentro questo nuovo minestrone.


Giuliano Massetti 11/26/2009 16:42


che ci siano le prove generali ( anche se fanno a gara a smentire, tutti i diretti interessati) per riportare in ita la DC e sotto gli occhi di tutti. Stanno provando a riportare in vita quel
partito che decenni era riuscito a gestire un sistema di potere e poltrone, legate al largo consenso. Azzardo una revisione ! Fini sarà della partita, ha giocato di sponda con tutti i centristi in
circolazione, e la sua trasfomazione del suo pensiero politico e un tutto dire! Staremo a Vedere