CasaPound a Napoli, sgombero coatto per due strutture

Pubblicato il da A tutta destra

Alle 6 di questa mattina gli uomini della Digos della questura di Napoli hanno proceduto allo sgombero coatto di due strutture occupate da giovani aderenti a movimenti di destra e di sinistra, gruppi tra i quali erano in corso frequenti momenti di tensione. 32 attivisti della "Rete antirazzista e antifascista" che occupavano l'ex istituto scolastico "Schipa" in via Salvator Rosa, sono stati fatti sgombrare, cosi' come sei aderenti al movimento "Casa Pound" in salita San Raffaele, sempre nella zona di Materdei, sono stati fatti uscire dalla struttura.

Tutti i ragazzi sono in questo momento in questura dove saranno identificati e probabilmente denunciati per occupazione abusiva di struttura pubblica. Nei mesi scorsi sia l'uno che l'altro movimento avevano denunciato aggressioni e pestaggi dei 'rivali'. L'ex istituto scolastico Schipa di via Salvator Rosa occupato dalla rete antifascista e l'ex convento di vico San Raffaele occupato dai Casa Pound, entrambi a Napoli, sono stati sgomberati questa mattina alle 6 dalle forze dell'ordine. L'intervento, secondo quanto riferisce la Questura, si e' svolto senza ripercussioni sull'ordine pubblico. Trentadue giovani della Rete Antifascista e 6 del gruppo Casa Pound sono stati accompagnati in Questura per essere identificati e denunciati per occupazione abusiva. (fonte:http://www.lunaset.it)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post