Campania: ubriacano e stuprano una disabile di 29 anni, due arresti

Pubblicato il da A tutta destra

Roma, 20 nov. (Apcom) - Ubriacata e stuprata a turno dal branco. E' accaduto a Piedimonte Matese, in provincia di Caserta. Vittima una 29enne affetta da ritardo mentale. I carabinieri hanno arrestato gli autori. Si tratta di A.G., 56enne di Sant'Angelo d'Alife, e A.M., 35enne di Raviscanina. Sono ritenuti entrambi responsabili di violenza sessuale di gruppo e sequestro di persona. La vittima risulta affetta fin da bambina da una forma di ritardo mentale. Secondo quanto emerso dalle indagini, coordinate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, lo scorso 18 giugno, la giovane mentre si recava in Chiesa, venne invitata da A.G., suo conoscente, a entrare in casa sua per ascoltare alcuni cd. A quel punto, è stata immobilizzata grazie all'aiuto di A,M., sopraggiunto poco dopo. A quel punto è iniziato l'incubo: i due, a turno, l'hanno stuprata, dopo averla probabilmente narcotizzata con una bevanda. La 29enne, per diverso tempo completamente terrorizzata, non era riuscita a denunciare la violenza subita, in quanto più volte minacciata di morte dai due. Alcune ecchimosi lasciate sul corpo della ragazza avevano insospettito la madre che ha fatto visitare sua figlia all'ospedale di Piedimonte Matese dove poi i sanitari hanno accertato la violenza sessuale. Le indagini dei carabinieri si sono concluse con gli arresti di questa mattina. I responsabili si trovano ora rinchiusi in carcere a Santa Maria Capua Vetere. (apcom)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post