Benvenuti in Italia: invia un biglietto d'auguri e arriva dopo quattro anni

Pubblicato il da A tutta destra

Ecco la nostra strana Italia: la notizia è stata diffusa da tgcom e dopo aver fatto il giro d'Italia, in queste ore è finita anche su alcuni quotidiani stranieri.
Nel nostro BelPaese può anche accadere che una signora dell'hinterland comasco possa ricevere un biglietto d'auguri di un'amica per la nascita del figlio con quattro (lo scriviamo a lettere per non farvi pensare a refusi) anni di ritardo. Tanto ci ha messo, infatti, la missiva per compiere la distanza dei tre chilometri che separano il paese di Cantù da Capriago Intimiano. «Quando ho ricevuto il biglietto di congratulazioni ho pensato a uno scherzo, non ci potevo credere - racconta la madre - Mio figlio ormai ha già 4 anni ed è un ormai ometto».

La vicenda, come racconta anche il "Giornale di Cantù", ha dapprima stupito la donna. Poi, la signora ha voluto indagare e ha chiamato l'amica che, stupita almeno tanto quanto lei, ha confermato che il biglietto era effettivamente stato spedito all'epoca della nascita, avvenuta il 20 giugno 2005.

La busta, giunta sgualcita e con i segni del tempo, riporta il timbro postale del 31 ottobre 2009 ed è arrivata a destinazione l'11 novembre. Dove sia stata in tutti questi 4 anni resta tuttavia un mistero.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post