Battisti sospende la sciopero della fame dopo dieci giorni. Confida in Lula.

Pubblicato il da (ASCA)ghi/sam/bra

(ASCA) - Roma, 24 nov - L'ex terrorista Cesare Battisti ha sospeso lo sciopero della fame iniziato 10 giorni fa per protestare contro quella che ha definito una ''ritorsione tardiva e sleale da parte del governo italiano''. A comunicarlo, secondo il quotidiano O Globo, e' stato il senatore brasiliano Jose' Nery.

Per il senatore, Battisti ha comunicato in una nota di aver concluso lo sciopero della fame di sua spontanea volonta'.

''Ho la conferma che Battisti ha concluso la sciopero della fame'', ha aggiunto precisando che l'ex estremista rosso ha affermato di ''avere fiducia nelle autorita' brasiliane''.

Dopo la decisione del Tribunale supremo brasiliano, che ha accolto la richiesta di estradizione di Cesare Battisti, l'ex militante dei Proletari armati per il comunismo sta attendendo ora la decisione finale del presidente Lula.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post