AreaDestra: consentito il doppio tesseramento

Pubblicato il da A tutta destra

Col Convegno di presentazione – tenutosi a Bologna nella giornata di domenica 29, con la partecipazione di oltre 200 dirigenti e militanti di formazioni dell’area –, è nato ufficialmente Area Destra, Movimento Politico per l’unificazione di tutti i partiti collocati alla destra del Popolo delle Libertà. Promosso da un nucleo di ex-dirigenti del partito di Storace, Area Destra ha presentato il suo progetto a una platea di persone provenienti da diverse esperienze politiche, ma unite dalla necessità di costruire uno strumento politico nuovo che torni a dare visibilità e dignità alle idee e ai valori di un mondo che, pur costituendo un argine naturale alla Sinistra, non si riconosce nella politica della PdL. Al convegno di Bologna, abbiamo chiesto a tutti i partiti d’area di dichiararsi quanto prima e con atti ufficiali, pronti a dare il via a un processo di autoscioglimento e fusione che, in Area Destra, consenta la concentrazione e il coordinamento di tutte le realtà militanti presenti nel territorio e incontrando, su questo tema, l’attenzione esplicita di Fiamma Tricolore, Forza Nuova, Nuova Destra Sociale, Destra Libertaria e altre sigle minori che hanno inviato delegazioni a Bologna. In particolare, Piero Puschiavo – candidato alla segretaria nazionale  di  FT – e Gianni Correggiari – Vice Segretario Nazionale di FN – hanno esplicitamente invitato Area Destra a completare il processo di strutturazione nel territorio nazionale della nuova realtà, affinché possa diventare concreto il confronto programmatico e organizzativo tra la stessa Area Destra e le realtà maggiormente rappresentative della cosiddetta “destra radicale”.

A tale fine, Area Destra ha scelto di consentire ai propri simpatizzanti il doppio-tesseramento, dunque, di promuovere non solo il suo radicamento nel Paese con la gemmazione di circoli di Area Destra – sono già operativi in tante province italiane –, ma anche di vivacizzare l’interesse per il grande progetto di unificazione della Destra nazionale con una presenza attiva e militante negli altri partiti. Come precisato, Area Destra non nasce con l’intento effimero di affrontare con qualche possibilità in più le prossime competizioni elettorali regionali, ma, in un orizzonte di tre anni, di preparare un grande rilancio delle idee e dei programmi della Destra per le probabili elezioni nazionali del 2013, non più attraverso meri cartelli elettorali, ma con un unico, grande movimento unitario della Destra italiana. Ciò non toglie comunque, che dove si verifichi una effettiva e concreta unità d’Area con gli altri Movimenti, Area Destra possa prendere in considerazione di mettere a disposizione il suo strumento per le competizioni amministrative 2010 e 2011. Luca Romagnoli, segretario nazionale della Fiamma Tricolore, ha giusto ribadito l’interesse per l’iniziativa di Area Destra, invitando come ospiti una delegazione del nuovo movimento al congresso della Fiamma Tricolore che si terrà Roma il prossimo fine settimana. Prossimamente, Area Destra costituirà una “Commissione Statuto” col compito di redigere la “carta fondamentale” della Destra italiana, allo scopo di favorire l’apertura immediata della discussione sulle modalità di fusione delle singole realtà in un unico soggetto politico, e darà vita a “Obiettivo Destra”, quindicinale d’informazione politica, per la veicolazione delle idee e dei progressi del Movimento. (fonte:http://italiachiamaitalia.net)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post