Altro duro colpo alla mafia: manette ai polsi dei boss numeri 2 e 3

Pubblicato il da A tutta destra

(ASCA) - Doppio colpo inferto a cosa nostra da parte delle forze dell'ordine, oggi: dopo il superlatitante mafioso Giovanni Nicchi, 28 anni, arrestato a Palermo dagli uomini della squadra mobile della polizia in via Cluverio, a Milano la Polizia ha arrestato un altro pericoloso boss, Gaetano Fidanzati, che faceva parte della lista dei 30 superlatitanti della criminalita' organizzata, cosi' come Nicchi, considerato l'erede di Salvatore Lo Piccolo e ricercato dal 2006 per associazione mafiosa. Nicchi e Fidanzati sono ritenuti rispettivamente il numero 2 e numero 3 di Cosa Nostra, mentre l'ancora latitante Matteo Messina Denaro sarebbe il numero 1.
Il ministro dell'Interno Roberto Maroni e' particolarmente soddisfatto: ''Nicchi era il numero 2 di Cosa Nostra - ha osservato Maroni intervenendo a SkyTg 24 -. Ora rimane solo Matteo Messina Denaro ma il cerchio attorno a lui si sta stringendo. Sono convinto che prenderemo anche lui''.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post