Alessandra Mussolini a Pomeriggio 5: "Attacco vergognoso", e calpesta il quotidiano di Feltri.

Pubblicato il da A tutta destra

Dopo lo scontro a "La vita in diretta", la Mussolini interviene di nuovo in tv (pubblichiamo lo spezzone della trasmissione), questa volta a "Pomeriggio cinque", sul presunto video hard che la ritrarrebbe in atteggiamenti intimi con il leader di Forza Nuova Roberto Fiore.
Accompagnata da Paola Concia (Pd), che legge alcuni passaggi dell'ultimo articolo de Il Giornale che la riguarda, va su tutte le furie. Nel pezzo, firmato da Vittorio Sgarbi, ci si chiede se nel video la Mussolini è colta in posizioni compromettenti, se ha ragione di vergognarsi o può correre il rischio. "Colpevole di scopata privata, reato non gravissimo e non penale, praticato da donne di destra e sinistra, a destra e sinistra...": continua a leggere la Concia.
Dopo di che, la Mussolini reagisce: "Questo giornale non offende me, ma tutte le donne". L'onorevole parla di "attacco vergognoso", si sfoga parlando dei paparazzi e giornalisti che la seguono ovunque, anche nella scuola dei suoi figli. "Un fatto grave", continua, "un articolaccio da cui deve venir fuori una battaglia per la dignità delle donne. Se no a che serve l'8 marzo? E' carta straccia". E mentre pronuncia queste parole accartoccia e calpesta le pagine de Il Giornale.
Ma non finisce qui. Quando Alessandro Sallusti, condirettore de Il Giornale, cerca di dare spiegazioni, l'onorevole non vuole ascoltare: "Vada dove deve andare...lei, con il suo video". Poi se va. Sallusti continua a parlare, ma la sedia dell'onorevole rimane vuota. Fino a che la Mussolini non ricompare davanti alla telecamera, con una copia de Il Giornale, che strappa in due parti. Applausi dal pubblico. (fonte:http://www.ilsalvagente.it/)

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post